La voglia di iPhone negli USA non cala mai, anzi è in forte crescita, tanto che uno studio pubblicato dall'autorevole ChangeWave mostra che a Giugno 2011 c'è stata la più alta richiesta di iPhone mai registrata dal momento del lancio. Lo studio dimostra che questo nuovo boom di vendite sia giustificato dall'alto livello di customer satisfaction che fa si che il 70% degli utenti Apple siano pienamente soddisfatti del prodotto, contro uno scarso 26% di RIM e 27% per Microsoft Phone Seven. Il giovane cellulare di casa Microsoft sembra quindi non voler partire, nonostante adotti una politica di controllo qualità sulle app di Marketplace simile a quella di App Store. La politica di filtro applicata tramite le rigide linee guida di Apple sulla qualità della applicazioni pubblicabili su App Store, sembra funzionare solo in casa Cupertino.