Blog


Che si dice in giro?

Scopri cosa succede, ogni giorno, nell’universo digitale



Usabilità dei Siti Web: Istruzioni per l’Uso


migliora-usabilita-del-tuo-sito-web

Chi naviga in rete vuole trovare informazioni utili. E vuole farlo in maniera veloce. È impaziente, desidera una soddisfazione immediata. Non vuole certo sprecare tempo nel tentativo di decifrare le icone, interpretare i nomi delle sezioni, farsi confondere da colori sgargianti o caratteri troppo piccoli. L’utente si fa un’idea del sito in pochissimi secondi. È la prima impressione quella che conta. Da essa dipende l’esperienza vissuta dall'utente.
  1. Se il sito appare comprensibile, facile da leggere, ben organizzato e dotato di una buona struttura delle informazioni, l’esperienza sarà positiva: l’utente sarà spinto a rimanere sulle pagine, approfondendo la lettura.
  2. Se, invece, la navigazione risulterà confusa, disordinata, lenta e poco organica, l’esperienza sarà negativa: l’utente sarà portato ad abbandonare il sito, senza farvi più ritorno.
 

L'usabilità, la principale determinante dell’esperienza di navigazione

Comprensibilità, facilità di lettura, organizzazione, linearità della struttura sono tutti elementi che caratterizzano l'usabilità di un sito, uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione in fase di progettazione di uno spazio web. L'usabilità è elemento determinante dell’esperienza di navigazione dell'utente. Una risorsa potente nelle mani dello sviluppatore che, se ben potenziata, contribuisce a trattenere il visitatore e a trasformarlo in cliente. Quindi, accertarsi che il proprio sito sia usabile è fondamentale. La prassi migliore è quella di concentrarsi sull'usabilità già dalle prime fasi di progettazione. Ma, se non lo si è fatto, non si deve disperare: si può correre ai ripari e effettuare le opportune modifiche anche in un momento successivo. Invece di analizzare quali sono le caratteristiche di un sito usabile, procediamo al contrario e vediamo quali sono i nemici dell'usabilità, ciò che si deve evitare se si vuole garantire una buona esperienza di navigazione agli utenti.  

I nemici dell'usabilità: le pratiche da evitare

Per comprendere quali sono i principali ostacoli in cui l’utente può incappare nelle sue ricerche, è utile dare uno sguardo a questa infografica. 6 cose che le persone odiano in un sito internet Se si vuole evitare che l’utente si senta infastidito e si allontani rapidamente da un sito, lo sviluppatore non deve commettere questi errori:
  1. Nascondere informazioni che l’utente desidera trovare. È prassi diffusa inserire in postille difficili da visualizzare, o scrivere con un carattere microscopico, prezzi e informazioni simili. Non fatelo se non volete che il lettore si senta preso in giro!
  2. Rendere difficile l’inserimento di numeri di telefono o codici di carte di credito nella compilazione dei form preformati. L’utente si sentirà scoraggiato dai numerosi tentavi falliti e abbandonerà il sito.
  3. Chiedere all'utente di inserire troppe informazioni nei form. Risulta fastidioso per l’utente dare informazioni che percepisce come inutili per chi le chiede.
  4. Inserire sequenze introduttive lunghe e disorganiche, che fanno perdere tempo e tolgono linearità all'architettura del sito.
  5. Presentare un sito con grafica e struttura poco curate. Un sito dall'aspetto professionale, al contrario, genera fiducia nell'utente e trasmette affidabilità.
 

I vantaggi dell'usabilità

L’usabilità porta con sé numerosi vantaggi. Analizziamoli insieme.
  1. Permette all'utente di accedere alle informazioni con maggiore facilità e senza alcuno sforzo mentale, facendosi guidare nella ricerca e spesso sfruttando il solo “colpo d’occhio”. L’utente quindi, trovando tutte le informazioni di cui ha bisogno, può colmare le sue lacune, sentendosi appagato dall’esperienza di navigazione.
  2. L’usabilità, oltre a far sì che l’utente comprenda meglio architettura e contenuto delle informazioni, gli permette anche di godere della qualità estetica del sito: un sito più usabile risulta infatti anche più piacevole da vedere.
  3. L’utente – che è riuscito a colmare le proprie carenze informative con immediatezza e intuitività, avendo anche goduto della piacevolezza visiva del sito – sente di avere speso il suo tempo in modo produttivo e di avere agito efficacemente. Si sente quindi soddisfatto. Ed è proprio la soddisfazione a generare la volontà di tornare sullo spazio web.
  4. Infine l’usabilità, prevedendo l’utilizzo di parole chiave nei punti giusti, migliora il posizionamento nei motori di ricerca.
I 4 principali vantaggi dell’usabilità ci fanno capire quanto questa contribuisca a incrementare l'apprezzamento del pubblico e la sua fidelizzazione. Ecco perché è così importante da considerare.   E voi, cosa ne pensate? Ritenete di averle dato abbastanza peso nella progettazione dei vostri siti? Se non riuscite a rispondere alla domanda e avete bisogno di un parere, contattateci per ottenere un’analisi dell'usabilità del vostro sito web aziendale