Il Web è il nostro mondo, è qui che viviamo e facciamo quello che ci riesce meglio: comunicare. Ma come comunichiamo? In primis con i siti internet, che progettiamo e sviluppiamo per e con i nostri clienti, ascoltando le loro esigenze e applicando le nostre conoscenze. Per svolgere un buon lavoro diventa fondamentale mantenersi sempre aggiornati su tutte le novità che si trovano in rete, a partire da quelle che riguardano il Web Design. Le abbiamo raccolte di seguito per voi.  

Arriva la versione 4.1 WordPress

web-news-design-wordpress-4.1-dinah   Da pochissimi giorni è disponibile per il download la versione 4.1 WordPress, ribattezzata “Dinah” in onore della cantante jazz Dinah Washington (secondo la tradizione che vuole tutte le versioni di WordPress associate a nomi di musicisti jazz). Ovviamente non mancano novità e cambiamenti. In dettaglio:
  1. Twenty Fifteen, il nuovo tema predefinito: disegnato per la massima chiarezza, è dedicato principalmente a chi gestisce un blog ed è dotato, tra le altre cose, di un supporto linguistico impeccabile (grazie anche all'aiuto dell’insieme dei font di Google Noto).
  2. Scrittura senza distrazioni: attivando questa modalità, tutti gli strumenti che non sono necessari per scrivere scompaiono dallo schermo, eliminando ogni possibile fonte di distrazione. In questo modo è possibile, per l’utente, produrre dei testi concentrandosi unicamente sui  propri pensieri e su come renderli al meglio in parole. Per far riapparire nuovamente tutti i tool è sufficiente muovere il mouse fuori dall'area di testo.
  3. Scelta della lingua: sono già presenti 44 lingue, un numero comunque destinato ad aumentare. Ciò che più conta è che ora, si può passare da una traduzione all'altra restando nella schermata delle impostazioni generali.
  4. Logout dovunque: ora è possibile disconnettersi da un profilo utilizzando qualsiasi dispositivo.
  5. Incorporare video da Vine diventa semplicissimo, basta incollare l’URL. È disponibile anche una lista completa degli embeds supportati.
  6. Plugin raccomandati: il gestore dei plugin ne ‘consiglia’ alcuni da provare. Questi ‘consigli’ sono basati sulle precedenti attività svolte dagli utenti.
Per chi usa già WordPress il consiglio che ci sentiamo di offrire è quello di effettuare l’aggiornamento e di passare a questa versione, sia per la validità della stessa, sia perché svolgendo questa operazione si risolvono eventuali bug. Tutt'al più prima di aggiornare suggeriamo di effettuare un backup completo, per non rischiare di perdere dei dati. Fonte notizia: http://bit.ly/1CbT9Ft.  

Source Serif aggiunge tre nuovi spessori

Il font gratuito Source Serif, rilasciato da Adobe, si arricchisce nuovamente. Sin da quando è stato lanciato (lo scorso Aprile) questo font è stato soggetto a frequenti aggiornamenti, spesso ad opera del suo stesso ideatore, il designer Frank Grießhammer. L’ultima modifica, in ordine di tempo, riguarda la gamma degli spessori, che è stata migliorata grazie all'aggiunta di tre nuovi valori: Light, Extra-Light e Black. E non è finita qui: a ciò si aggiungono i cambiamenti che hanno coinvolto due spessori già esistenti, Grassetto e Semi-grassetto, che sono stati leggermente aumentati per integrarsi al meglio con le nuove aggiunte alla ‘famiglia’. web-news-design-source-serif Con questi update la gamma degli spessori di Source Serif va a combaciare esattamente con quella dell’altro principale font marcato Adobe, Source Sans, realizzando quella che era stata, sin dall'inizio, l’intenzione originale di Frank Grießhammer. Ricordiamo, infine, che per utilizzarlo è sufficiente accedere alla collezione di Google Web Font, mentre se lo si vuole scaricare (gratutamente) occorre registrarsi su Typekit. Fonte notizia: http://adobe.ly/1wvEnEk  

Consigli di web design per il 2015

Visto che il nuovo anno è ormai alle porte, chiudiamo dando uno sguardo a quello che sarà il 2015, ovviamente in ottica web design. Ecco, allora, le 7 tendenze che, per un motivo o per un altro, nessun web designer potrà  permettersi di ignorare:
  1. Tipografia responsive: per una migliore leggibilità. I progettisti dovranno dire addio ai testi piccoli e molto compressi, per lasciar spazio a caratteri più larghi che comportano una migliore leggibilità e danno un’immagine migliore del sito. Infatti, qualunque sia la piattaforma usata, è importante che il testo abbia un certo appeal nei confronti del target individuato: per questo si parla di tipografia responsive.
  2. Costruire siti senza fare coding. Con nuovi e utili strumenti a loro disposizione, i programmatori saranno in grado di sviluppare i loro progetti senza dover effettuare alcuna codificazione. Il servizio che offriranno sarà più professionale e completo, con risultati puliti e convalidati dal W3C.
  3. Nuovi approcci al Responsive Design. Ormai per essere responsive non basta essere visibili su smartphone e tablet, ma anche su tutti gli altri dispositivi, come smartwatch e Tv. La sfida starà proprio questa: sviluppare siti che lavorano senza problemi su ogni tipologia di device, presentando i contenuti in maniera efficace e rendendo al contempo la navigazione agevole.
  4. Flat Design: Estetica e Praticità. Un approccio minimalista, che garantisce prodotti ordinati e snelli, evita la confusione e le distrazioni e dà maggiore importanza ai contenuti.  Anche grandi nomi hanno mostrato apprezzamento per questa tendenza, come Microsoft con il suo linguaggio interfaccia utente, Google con le linee guida per la progettazione di materiale e Apple e le sue direttive estetiche.
  5. Immagini più grandi. Il discorso fatto per il testo vale anche per le immagini: più sono grandi, maggiore è la leggibilità del sito. Ovviamente queste immagini vanno ottimizzate, in modo da caricare il server il meno possibile, e magari anche arricchite con testi, il tutto prestando la massima attenzione a non compromettere l’usabilità generale del sito.
  6. Effetto parallax scrolling. Lo scorrimento a parallasse è una tecnica di animazione basata sulla sovrapposizione di più immagini, che si muovono sullo schermo a velocità diverse. Google e Apple lo utilizzano e non per caso: scorrimento implica dover fare meno click, meno caricamenti e meno aggiornamenti di pagina. Inoltre è dimostrato come incrementi l'engagement degli utenti fino al 70%.
  7. Maggiore ricorso alle Web Graphics. Le Grafiche non sono solo accattivanti (e questo basterebbe) ma presentano le informazioni in maniera efficace. Basti pensare alle infografiche e al grande uso che se ne sta facendo ultimamente: sono in grado di presentare le informazioni, assicurando al contempo un alto livello di engagement. Per questo motivo saranno uno dei trend per il 2015.
Fonte notizia: http://bit.ly/1xs1Dac  

Tante novità…

E tante possibilità, tante idee che possono diventare opportunità: questo è oggi il Web. Noi lo sappiamo e ci teniamo costantemente aggiornati, per offrire a tutti un servizio di qualità. Infatti siamo i primi a sapere che un buon business parte sempre da una buona pagina web. Non ci credi? Prova a contattarci e lo scoprirai!