Nel campo della SEO, la sperimentazione può rappresentare un aspetto importante per gestire la continua evoluzione di Google e riuscire, allo stesso tempo, a seguire i cambiamenti che incidono sulla visibilità organica delle attività.

Ma concentrarsi solo sui sentieri ancora poco esplorati non è certo l’unica possibilità.

Una strategia efficace è sicuramente quella di prestare attenzione a quelle tattiche SEO spesso lasciate da parte o date per scontate.

Anziché puntare tutto sulla sperimentazione, implementare tattiche sottovalutate può significare “fare le cose in modo diverso”, ottenendo un migliore ritorno sull'acquisizione di traffico organico.

 

Rinfrescare i contenuti

La maggior parte degli esperti di marketing concentra la propria attenzione sulla creazione di nuovi contenuti, senza esaminare le prestazioni degli articoli e il coinvolgimento degli utenti nel tempo: in realtà aggiungere contenuti non fa crescere automaticamente il traffico organico del tuo sito.

A volte, se non sempre, è più utile procedere ad una revisione dei contenuti già presenti. I vecchi contenuti potrebbero, infatti, essere sottoposti a scansione più frequentemente, ottenendo potenzialmente una spinta maggiore nei risultati dei motori di ricerca.

È quindi fondamentale aggiornare i contenuti in base al comportamento degli utenti e al loro feedback, revisionando i testi secondo una logica che porti davvero valore  ed informazioni preziose al tuo pubblico di riferimento.

Un procedimento spesso messo da parte che, invece, può regalare nuova linfa oltre ad un aumento della visibilità e del traffico nel medio-lungo periodo.

Come aggiornare i contenuti?

Prima di tutto, bisogna partire selezionando le vecchie pagine del tuo sito che possiedono ancora un buon posizionamento.

Dopo questa prima fase di selezione, ecco alcuni suggerimenti su come procedere:

 

- Verificare la presenza di sezioni di testo da aggiornare, modificare o sostituire;

- Aggiungere alcune informazioni utili e nuove, inserendo nuovi heading o altre parole chiave pertinenti non prese in considerazione precedentemente;

- Rivedere le informazioni per renderle più intuitive;

- Aggiungere risorse multimediali;

- Correggere eventuali errori grammaticali.

Ottimizzare i link interni

I link interni servono a collegare i vari contenuti all’interno del tuo sito, fornendo supporto agli utenti e dando a Google un’idea della sua struttura.

Per questo è fondamentale ottimizzarli. In questo modo, Google può stabilire una gerarchia e fornire una maggiore link juice (autorevolezza) alle pagine web più importanti.

Migliorare il Click to Rate

Il CTR è una metrica che definisce quanti utenti hanno cliccato sul link del nostro sito web, rispetto al numero totale di persone che l’hanno visto in SERP ed è da sempre una parte essenziale delle strategie SEO.

Può succedere, però, che il sito sia ben classificato nelle prime posizioni della SERP ma non riceva abbastanza clic sul link. In questo caso, è arrivato il momento di lavorare sull’ottimizzazione del CTR.

Come procedere?

Esistono diverse strategie per ottimizzare il CTR come, ad esempio, verificare la corrispondenza tra intento e parola chiave principale del contenuto, revisionare i titoli e la descrizione della pagina per renderli più efficaci, modificare l’URL e così via.

Fare Branding

Anche lavorare sul branding e sulla brand awareness della tua azienda è importante. Ispirare fiducia con il tuo marchio contribuisce, infatti, anche al miglioramento della SEO, rendendo gli utenti più propensi a cliccare sul sito web aziendale.

Bisogna, infatti, ricordare che Google si basa principalmente sui comportamenti e sulle ricerche degli utenti, non riuscendo a riconosce l’autorevolezza o meno dei marchi in commercio. Se una persona fa clic sul tuo sito, di conseguenza, dimostra al motore di ricerca di fidarsi del tuo brand.

Per questo, il lavoro sul rafforzamento del brand è sempre una situazione win - win, da approfondire e migliorare, anche in ottica SEO.

 

La SEO ti incuriosisce? Vuoi conoscere tutti i suoi segreti?

Contattaci subito ed inizia a sfruttarla al meglio per ottimizzare il tuo sito web!